Psicoterapia della Gestalt

Cosa significa Gestalt?

È una parola tedesca che significa forma, ed infatti la ritroviamo negli studi della Psicologia della gestalt sulla percezione, di cui sono famose molte immagini ambigue o doppie.

Psicoterapia della Gestalt

La Psicoterapia della Gestalt è una metodologia umanistico-esistenziale che affonda le sue radici nell’esuberante personalità del suo padre fondatore,  lo psicanalista Fritz Perls che tuttavia si allontanò dalla psicoanalisi ortodossa per aver introdotto delle innovazioni, tra le quali l’attenzione al linguaggio del corpo.

Come favorire la consapevolezza emotiva se non a partire dal corpo?

Infatti le emozioni che proviamo nascono nel corpo, sono esperienze corporee che hanno una funzione adattiva e di sopravvivenza della specie. Se riflettiamo un momento, ogni emozione ha una propria espressione corporea che richiama qualcosa di ancestrale: con la paura tratteniamo il fiato, con la rabbia serriamo la mascella e così via.

A partire dall’ascolto del proprio corpo, si può iniziare a favorire l’ascolto delle proprie emozioni, a riconoscerle e ad accettarle. Potremo così agire in un modo più consapevole e verso ciò che autenticamente vogliamo.

L’ascolto del nostro corpo ci impone di focalizzarci sul momento presente, il qui e ora è uno dei concetti base della Psicoterapia della Gestalt: significa essere presenti a se stessi, rendersi conto di cosa stiamo facendo e di come lo stiamo facendo.

Qui e ora

Molte difficoltà che incontriamo nella vita quotidiana sono proprio dovute alla poca abitudine che abbiamo di stare nel momento presente. C’è chi non riesce a fare un passo in avanti perché ancorato ad un passato ancora fin troppo attuale, o chi vive completamente nel futuro bloccato dall’ansia di eventi preoccupanti.

La terapia della Gestalt mette in primo piano l’importanza della relazione della persona con il proprio ambiente, ed è per questo che si parla spesso di contatto. Un contatto che in una relazione autentica con l’altro porta all’apprendimento e quindi alla crescita dell’individuo.

Non sempre tuttavia questo contatto con gli altri o in generale con il proprio ambiente, avviene in modo fluido. Ognuno di noi può presentare delle resistenze nel relazionarsi, e questo la Gestalt lo considera come un adattamento creativo che la persona ha sviluppato per far fronte ad alcuni disagi o alcune emozioni troppo forti da sostenere.

La bellezza della Gestalt sta proprio nel favorire la libera espressione delle persone che frequentano i gruppi o le terapie individuali, nel massimo rispetto della creatività individuale. Ogni persona è unica e irripetibile, e rappresenterà a suo modo il proprio mondo interiore.

I gruppi esperienziali della Gestalt

I gruppi esperienziali condotti secondo la metodologia della Gestalt hanno la particolarità di dare risalto al riconoscimento delle emozioni ed alla loro espressione, la quale può avvenire a livello verbale, ma anche attraverso il disegno, un movimento o un gesto. E’ considerata la strada maestra verso la consapevolezza di Sé e dei propri vissuti.

Partecipare ad un gruppo Gestalt sarà una potente esperienza a livello emotivo e a livello delle sensazioni vissute e raccontate dai partecipanti.

La possibilità di sperimentare insieme ad altre persone dei momenti di così profonda intimità, favorisce un’atmosfera di condivisione, di sostegno ed accoglienza nei gruppi, privo di giudizio e nel rispetto di ognuno.

Dott.ssa Daniela Maggiorano, psicoterapeuta della Gestalt